+38044.3538673 [email protected] skype: ukrainaviaggi.kiev Viber/Whatsapp: +380936233181

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
+38044.3538673 [email protected] skype: ukrainaviaggi.kiev Viber/Whatsapp: +380936233181

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Parco di Uman

Parco Uman

Ogni primo di maggio riapre sino alla fine di novembre il Sofivska Park di Uman, un posto bellissimo a 200 kilometri  da Kiev. Fondato nel 1796 dal proprietario della città di Uman, il magnate polacco Stanislav Potocki. Il parco è stato chiamato in onore di sua moglie Sophia Witt-Potocki ed è stato finito nel maggio 1802.
Parco di Uman

Quando venite a visitare il museo della natura – “Sofiyiska” – vi rendete conto che tutto ciò qui assomiglia ad una favola. E veramente così, la parte centrale del parco è costruita sulla base della mitologia greca e romana Secondo i piani dell’architetto, il parco è un esempio di alcune parti delle poesie “Iliade” e “Odissea” di Omero.

SI trova a circa 200 km da Kiev ed e’ raggiungibile tramite autobus. E’ anche possibile pernottare in un Hotel e mangiare in un ristorante.
Ukraina Viaggi organizza tours per minigruppi e gruppi con autobus turistico. La durata del tour prevede la partenza da Kiev al mattino alle ore 9, dopo tre ore di viaggio si giunge al famoso parco. E’ prevista la presenza di una guida in lingua Italiana. I costi variano a seconda della composizione del gruppo.

Sofiyvka, parco costruito dal conte Potocki in onore della sua leggendaria sposa Sofia. Una storia vera, ma che sembra scritta da Alexandre Dumas. (di Massimo DIPASQUALE)

Parco Sofiyvka

il luogo più celebre di Uman, cittadina della Podillya a metà strada tra Odessa e Kyiv, è considerato da molti la risposta ucraina a Versailles.

Questo paragone nacque ai tempi degli zar quando la Russia imperiale soffriva un complesso d’inferiorità nei confronti della corona francese. In realtà Sofiyvka, fatta costruire dal conte polacco Potocki alla fine del ‘700, non presenta la magnifica simmetria dei giardini della celebre reggia transalpina, ma si caratterizza per uno stile romantico che vuole riprodurre la magia dei paesaggi naturali. Il parco, 150 ettari di terreni ondulati che occupano un intero quartiere, accoglie infatti al suo interno, oltre a grotte, laghi, cascate, fontane e padiglioni, qualcosa come 513 tipi di piante e 1700 varietà di vegetali. Il Conte Potocki inizia la costruzione di questi giardini all’inglese nel 1796 come tributo alla bellezza della sua leggendaria sposa Sofia.

Sofia fu una schiava

Greca di nascita, Sofia era stata venduta come schiava dai suoi genitori alla tenera età di dodici anni. L’ambasciatore polacco in Turchia la compra a Istanbul come regalo per il re polacco Stanislaw August. Ma durante il viaggio di ritorno attraverso l’Ucraina, Sofia incontra il figlio del comandante delle forze armate polacche Jozef Witte, che si innamora di lei, allora quindicenne, e la compra a sua volta dall’ambasciatore. Celebrate le nozze con Witte, Sofia diventa un’importante e celebrata figura della nobiltà polacca. Amata e concupita, croce e delizia di molti uomini dell’alta società del tempo tra Vienna e Varsavia, Sofia, rotto il matrimonio con il comandante Witte, dal quale ha avuto due figli, va in sposa al conte Potocki di Uman. Lui l’adora a tal punto che spende ben 15 milioni di złoty, un’autentica fortuna per l’epoca, per costruire questo magnifico parco che ancora oggi, a 200 anni di distanza, è considerato una delle sette meraviglie dell’Ucraina.

I lavori, affidati all’ingegnere militare Ludwig Metzel che impiega 800 operai e centinaia di contadini dei feudi del conte, iniziano nel 1796 e terminano, dopo varie vicissitudini, dieci anni più tardi nel 1805. Prima del completamento dell’opera,ispirata alla mitologia greca, in particolare ai poemi omerici dell’Iliade e dell’Odissea (il labirinto cretese, la grotta di Calipso, l’isola di Circe, l’Isola di Lesbo), il conte scopre una tresca amorosa tra il figlio, avuto dal primo matrimonio, e la sua giovane moglie. Sofia lo supplica di perdonarla, ma l’uomo si rifiuta ostinatamente di farlo. Ammalatosi gravemente, morirà di lì a poco di crepacuore. Così sarà Sofia stessa a completare il parco con l’aiuto del conte russo Potemkin, suo amante per un breve periodo.

La donna vivrà melanconicamente il resto dei suoi giorni alimentando a Uman, specie dopo la sua morte, svariate leggende, una delle quali, legata al fatto che nel corso di un sinistro terremoto la sua tomba viene catapultata fuori dal cimitero, la vorrebbe addirittura una strega.

Sito Web del Parco

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: